Scritto da 15:50 Viaggi

I racconti dell’uva in Valle D’Itria

Dal 9 al 23 settembre esperienze uniche per scoprire i sapori e la cultura della terra pugliese Savelletri di Fasano.

Settembre è il mese in cui la campagna si rigenera e si prepara ai nuovi frutti. Un mese di transizione, in cui la calda estate lascia il posto ai colori intensi dell’autunno e la natura sembra prepararsi al riposo. Anche in questo mese Borgo Egnazia è pronto ad accogliere i propri ospiti per raccontare la tradizione pugliese legata alla vendemmia e per assaporare il profumo zuccherino dell’uva appena raccolta. Un percorso nelle cantine locali, dove si compie la magia della trasformazione dell’uva, come da antichi rituali, ascoltando i segreti della vinificazione e perdendosi nei sapori delle fragranze fruttate dei vini pugliesi, con la frizzante atmosfera della pigiatura. Un viaggio che porterà l’ospite a vivere momenti unici, sperimentando le diverse tipologie di esperienze offerte: dalla vendemmia con la possibilità di degustare i sapori della tradizione locale, ai trattamenti in SPA con il vino come protagonista, alla visita alle cantine locali con i racconti dei vignaioli.

A inaugurare il periodo della vendemmia, a Borgo Egnazia il 9 settembre si celebra la Festa dell’Uva, che rende omaggio al frutto dell’estate pugliese nel mese della vendemmia. Un’occasione vivace e gioiosa per scoprire tutte le fasi di trasformazione dell’uva in vino, dalla raccolta dei grappoli, alla pigiatura a piedi nudi e la fermentazione del mosto. Fino al 23 settembre sarà possibile scoprire la rassegna intensa di appuntamenti che celebreranno e faranno scoprire i sapori e le tradizioni più autentiche della Puglia.

Profumi, sapori, cultura • Durante il momento magico del tramonto o dell’alba, si potrà vivere un’esperienza unica, vendemmiando direttamente con il produttore e scoprendo le uve autoctone della Valle d’Itria, accompagnati da sommelier e vignaioli. A seguire colazione o aperitivo in vigna secondo la tradizione contadina. Escursioni in auto d’epoca che porteranno alla scoperta di vini, mestieri antichi, trulli e aneddoti della produzione agraria più rappresentativa del territorio.

Benessere e nuove energie • Nella Vair Spa di Borgo Egnazia ci si potrà dedicare alla cura del corpo e dello spirito con il trattamento “Mieru”: un massaggio con olio di vinaccioli e scrub ricco di concentrati rivitalizzanti per donare un incredibile effetto antiossidante.

Racconti e amore per la Puglia • Nel meraviglioso complesso carsico pugliese delle Grotte di Castellana, si potrà vivere un’esperienza di degustazione di vini di una cantina locale a circa 60 metri di profondità, immersi nel silenzio assoluto della stessa grotta in cui riposano e affinano i vini. Tra ettari di antichi vigneti, nella zona del Canale di Pirro, si potranno ascoltare i racconti dell’enologo Giovanni e la storia dei suoi vigneti, degustando direttamente in vigna le sue produzioni, alla scoperta dell’energia di questa magica parte di territorio.

Per maggiori informazioni sulle offerte clicca QUI

Borgo Egnazia. In poco più di dieci anni Borgo Egnazia ha conquistato una posizione unica come destinazione turistica di alto livello, diventando un’icona dell’ospitalità pugliese in tutto il mondo. Dal 2010 propone un diverso concetto di ospitalità e benessere, basato sulla cultura secolare del territorio e sull’interpretazione visionaria e contemporanea della tradizione. Qui tutto contribuisce alla ricerca di un nuovo equilibrio psicofisico e di una rinnovata felicità, tra esperienze su misura e servizi di altissimo livello, avvolti dal calore dell’accoglienza pugliese.

Visited 25 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi