Scritto da 16:36 Viaggi

In Irlanda a Galway tra whiskey e ostriche

Dal 22 al 24 settembre torna il festival dedicato alle ostriche e percorsi tematici per frutti di mare e whiskey.

La produzione irlandese è sempre più in evidenza sia per il pregio dei molluschi sia per la salute delle acque in cui vengono allevati con procedimenti all’insegna della sostenibilità ambientale. Dovendo pensare a un luogo in cui assaporarli entrambi è inevitabile scegliere Galway, nella cui contea, al largo della baia di Ballinakill, lungo le coste del Connemara, nel 1893, nacque DK Oysters, uno degli allevamenti più antichi dell’isola. È ancora attivo ed è tra quelli più apprezzati della Wild Atlantic Way.

 

La sua zona vanta addirittura un’ostrica indigena (la piatta di Galway) e il festival più antico del mondo dedicato a questa delizia spesso sinonimo di voluttà e festa: l’Oyster & Seafood Festival, in programma a Galway dal 22 al 24 settembre 2023, che offre più di un ottimo motivo per programmare un viaggio last minute di fine estate.

Nato nel 1954 fa da apripista alla nuova stagione delle ostriche locali e offre un ricco programma davvero per tutti i gusti: si spazia, infatti, tra degustazioni, incontri, piatti a base di ostriche e frutti di mare della Wild Atlantic Way, con momenti di intenso divertimento come la competizione di eco mondiale di apertura delle ostriche e la parata Masquerade Mardi Gras che colora le vie medievali della città anche in omaggio ai vincitori delle sfide.

E prendendo spunto dalle ostriche e pensando alle eccellenze tipicamente Irish con cui possono stare bene, oltre all’arci-nota pinta di Guinness, non si può non pensare al whiskey. Sì, in Irlanda si scrive così ed è proprio questo tipo di distillato che sta diventando sempre più popolare in qualità di compagno ideale per la regina dei frutti di mare, forte e delicata al tempo stesso.

Abbinamenti ideali e un festival dedicato a ostriche e frutti di mare. Pensando a legami ideali e simbolici, Connemara è anche il nome dell’unico whiskey torbato – nonché unico single malt – dell’isola che con le sue note affumicate rappresenta uno degli abbinamenti più particolari e indicati: è prodotto dall’antica distilleria Kilbeggan, che produce anche un altro whiskey ideale per l’abbinamento con le ostriche, ovvero il Killbeggan Small Batch Rye, la cui storia risale al 1890 e che vede l’impiego di circa il 30% di malto di segale.

Per info, biglietti e programmi del Festival CLICCA QUI

 

Visited 19 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi