Scritto da 13:30 Wine News

Tancredi 2018 il rosso di Donnafugata e Dolce&Gabbana

04_DF_DG_TANCREDI_2018_7

Un nome evocativo, un sorso avvolgente, un abito che non passa inosservato: è Tancredi 2018, il vino rosso nato dal sodalizio tra Donnafugata e Dolce&Gabbana.

Un vino di straordinaria eleganza mediterranea che, dopo le due edizioni limitate, le annate 2016 e 2017, con la vendemmia 2018 entra a far parte permanentemente dell’esclusiva gamma di vini firmati Donnafugata e Dolce&Gabbana, insieme al rosato Rosa e alle ultime produzioni dell’Etna, il bianco Isolano e il rosso Cuordilava. Di un rosso rubino intenso, fruttato al naso e delicatamente speziato, pieno ed avvolgente al sorso, con un finale armonico e persistente, Tancredi è ispirato al personaggio più affascinante de Il Gattopardo, con cui sembra condividere il carattere passionale e rivoluzionario. “un’allegria riottosa, un temperamento frivolo a tratti contraddetto da improvvise crisi di serietà”.  Un vino identitario e prestigioso, ambasciatore della Sicilia nel mondo e dei valori di artigianalità e creatività, comuni a Donnafugata e Dolce&Gabbana.

01_DF_CONTESSA ENT_Vista panoramica Cantina_ripristino in post produzione vigneto mancante_ph Fabio Gambina

La zona di produzione è la Tenuta Donnafugata di Contessa Entellina, nel cuore della Sicilia sud-occidentale. Le uve sono Cabernet Sauvignon, Nero d’Avola, Tannant ed altre. L’affinamento è lungo: 12 mesi in rovere e almeno 2 anni in bottiglia prima dell’uscita. È un vino da godere subito, ma anche negli anni, visto il grande potenziale di invecchiamento. Dolce&Gabbana ne firma la straordinaria creatività rendendo omaggio proprio a Il Gattopardo e in particolare al contrasto fra tradizione e modernità che Tancredi rappresenta. Un gioco cromatico, di segni e geometrie disegna l’abito di Tancredi: l’oro, il blu e le linee sinuose di ispirazione barocca celebrano i fasti dell’aristocrazia ormai in declino, mentre il rosso, il verde e le figure geometriche rimandano ai nuovi valori rivoluzionari che si stanno affermando in Sicilia dopo l’Unità d’Italia e che preludono alla storia contemporanea dell’isola.

03_DF_CONTESSA ENT_TANCREDI_Selezione uve su tavolo vibrante prima della vinificazione_ph Fabio Gambina

Disponibile sia nel formato classico da 750 ml, che nei grandi formati ideali per occasioni speciali (magnum, 3, 6, 12 e 18 litri) e per i collezionisti che vogliono goderne nel tempo, Tancredi è un lusso accessibile e si può comprare su donnafugata.foodbeverage e donnafugata.winecollection.

BOTTIGLIA E PACKAGING
Quello tra Donnafugata e Dolce&Gabbana, icone indiscusse della Sicilia del saper fare, è un sodalizio che continua da qualche anno e che si esprime in vini di pregio vestiti dalla verve creativa della celebre maison di moda. Una collezione che combina cultura enologica e haute couture per raccontare i profumi, la bellezza e i colori della Sicilia più bella, la sua tradizione e la visione contemporanea.

02_DF_CONTESSA ENT_TANCREDI_Vendemmia uve_ph_Gambina

Insieme a Tancredi, la gamma comprende il delicato Rosa, rosato da uve di Nerello Mascalese e Nocera, e i due vini prodotti sulle pendici dell’Etna: il bianco Isolano 2019 da uve Carricante e il rosso Cuordilava 2017 da uve Nerello Mascalese, vini di grande eleganza e mineralità, espressione della viticoltura di montagna del vulcano attivo più alto d’Europa. Per entrambi Dolce&Gabbana ha disegnato in etichetta l’Etna fumante e intorno i motivi geometrici e decorativi in rosso, verde, blu e giallo che richiamano la tradizione del Carretto Siciliano.

Foto credits Fabio Gambina

Visited 24 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi