Scritto da 17:51 Non solo vino

Cena della Vigilia: Spaghetto con colatura di alici di Cetara

Il Natale è alle porte. Cosa si cucina per la Vigilia? La tradizione in Campania vuole tutto a base di pesce e a Napoli, in pochi rinunciano al classico Spaghetto alle vongole. Ma c’è un’altra usanza che viene dalla Costa d’Amalfi e che vale la pena riscoprire: è lo Spaghetto con aglio, olio, peperoncino e Colatura di alici.

Si tratta di un primo piatto con pochi ingredienti semplici ma dal sapore antico. La colatura di Cetara è un nettare dalla storia antica, un prezioso distillato di alici, dal sapore unico e riconoscibile. Viene chiamato anche oro liquido per via del lungo processo con cui viene prodotto, rigorosamente artigianale.

In occasione dell’ Educational Tour dedicato alla promozione e valorizzazione dei piccoli pesci pelagici della Campania, che il 6 dicembre scorso ha fatto tappa proprio a Cetara, abbiamo non solo approfondito questo prodotto tipico che è orgoglio e identità per i cetaresi, ma anche raccolto la vera ricetta per la Vigilia di Natale. Eccola qui!

Spaghetti con colatura di alici secondo Gennaro
Ingredienti per 4 persone:
400 g di spaghetti
2 cucchiai di colatura di alici
1 spicchio di aglio tritato
olio extravergine di oliva
prezzemolo e peperoncino q.b.

Preparazione

Preparate in una zuppiera da portata tutti gli ingredienti: l’olio di oliva, il prezzemolo e l’aglio tritati, la colatura di alici e il peperoncino a piacere. Fate cuocere gli spaghetti al dente e, una volta scolati, aggiungeteli al sughetto con un cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta. Saltateli a crudo e decorate con una spruzzatina di prezzemolo fresco.
Ristorante Acquapazza

Visited 6.507 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi