Scritto da 15:55 Non solo vino

BarConi compie un anno: la prima gelateria d’Italia gestita da migranti

Il cibo è una fonte inesauribile di felicità. E’ capace di unire le persone e generare armonia tra culture, pensieri e linguaggi diversi.

Ne è una dimostrazione BarConi il primo bar gelateria d’Italia gestito da giovani migranti provenienti dall’Africa centrale e dal Maghreb inaugurato l’estate scorsa nel quartiere Albergheria a Palermo, a pochi passi da Ballarò il mercato più antico della città. Nato da un’idea di Moltivolti – impresa sociale palermitana fondata da un gruppo di 14 persone provenienti da 8 paesi diversi – BarConi ha riaperto i battenti dopo un breve periodo di chiusura invernale tornando ad accogliere turisti e abitanti del quartiere con un gelato artigianale che oltre ad essere molto buono racchiude anche un messaggio di solidarietà: il loro motto? E’ stampato sulle magliette che indossano “La mia terra è dove poggio i miei piedi”. Dietro al bancone della piccola gelateria ci sono infatti giovani ragazzi arrivati in Italia in cerca di un futuro migliore, come Malick 23 anni proveniente dalla Gambia e responsabile dell’attività.

E’ lui insieme ai suoi colleghi a servire creme fredde dei gusti più disparati, dai tradizionali nocciola e pistacchio, al caffè e mandorle oppure il gelato al cioccolato declinato nella versione fondente o al latte. Una menzione speciale spetta al gelato Moltivolti nato dall’unione di tre ingredienti: il burro di arachidi alimento tipico della cucina africana, il riso soffiato cereale che più di ogni altro accomuna tutte le culture del mondo e lo zeste di limone scelto per dare un tocco mediterraneo alla crema. Un gelato che metaforicamente simboleggia il viaggio stesso, dalla partenza all’approdo. << Un anno fa abbiamo inaugurato la nostra gelateria sociale gestita da uomini e donne migranti a Ballarò, in Piazzetta Mediterraneo. […] BarConi ha trasformato la disperazione in speranza, ma lo avete fatto anche voi. E per questo vi dobbiamo un doveroso grazie. A chi ci ha scelto, a chi continua a farlo e a chi lo farà >>.

 

I gelati di BarConi portano la firma del maestro gelatiere Antonio Cappadonia, plurivincitore di numerosi premi e riconoscimenti come i Tre Coni Gambero Rosso, noto in Sicilia e in tutta Italia per essere stato un precursore dell’utilizzo della materia prima di qualità nel mondo del gelato: nelle sue basi è possibile riconoscere il gusto inconfondibile della Mandorla di Torritto Presidio Slow Food e della Nocciola Trilobata delle langhe, del mandarino tardivo di Ciaculli della Pera Coscia dei Monti Sicani. E’ sotto la sua guida che tutte le risorse acquisiranno competenze per la scelta degli ingredienti, la creazione del gelato ed infine la vendita al pubblico << Si tratta uno spazio che già dal nome dà speranza, crea opportunità, promuove nuove forme di comunità e di impresa e dove il gelato Cappadonia non poteva non rispondere all’appello >> afferma sui suoi canali social il maestro gelatiere.

Un gelato che sembra aver già conquistato l’attenzione mediatica e il palato di tutti i curiosi. E allora, dato che le vacanze estive sono sempre più prossime, non resta che mettere in calendario un viaggio in Sicilia per gustare un cono tra le vie più antiche e colorate di Palermo.

Visited 17 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi