Scritto da 15:58 Non solo vino

DEAMADRE fa il bis a Napoli

La cucina positiva di Stefano Polato arriva in via Alabardieri a Chiaia.

Un cibo veloce, già pronto e salutare. Sembra un ossimoro la promessa di Deamadre e invece è una realtà vincente. Un nuovo format di alimentazione sana e consapevole che nasce in Campania, culla della Dieta Mediterranea, con una sfida ambiziosa: espandersi su tutto il territorio nazionale. Ne avevamo già parlato al suo debutto, circa un anno fa, a Pozzuoli, quando Deamadre inaugurò il suo primo punto vendita.

Da pochi giorni Deamadre ha una nuova insegna a Napoli, nel quartiere Chiaia, il distretto dello shopping elegante e delle griffe, dell’Unione Industriali, del lungomare dei grand hotel e della borghesia partenopea. In via Alabardieri 7 c’è Deamadre life in balance. L’insegna recita easy food. Un nome semplice per un progetto complesso con ambizioni industriali in fase di sviluppo nato dallo sforzo imprenditoriale del Gruppo Farmacie dei Golfi e di Ettore Fieramosca S.r.l., Advisor leader in ambito nazionale nel settore agrifood e nella finanza strutturata.

In pochi metri quadrati Deamadre mette insieme grandi contenuti: la stagionalità come principio di sostenibilità ambientale, l’epigenetica, la fiducia nella scienza e nel progresso scientifico tecnologico applicate alla filiera agroalimentare. Obiettivo? Trasformare il cibo in elemento curativo permanente con un approccio etico: favorire un’alimentazione sana e in armonia con il Pianeta. Un lungo percorso di studi e il coinvolgimento di varie professionalità non solo in ambito gastronomico, ma anche scientifico, imprenditoriale e di progettazione, dà vita alla proposta gastronomica di Deamadre. Stefano Polato, lo chef padovano che firma i pasti per le missioni spaziali italiane ed europee, ha ideato piatti sani, bilanciati e ispirati alla teoria del piatto unico di Harvard.

Ogni proposta Deamadre prevede infatti un corretto bilanciamento di nutrienti: 50% di vegetali, 25% di proteine e 25% di carboidrati. Non solo matematica degli ingredienti, ma anche un occhio al piacere, alla parte edonistica del cibo: le proposte sono gustose, originali ed esteticamente molto curate. La novità del punto vendita di Chiaia sono le Insalate Deamadre: tre proposte a base di riso, cous cous e farro. Si aggiungono a Friselli e Polpette uniche, main course del progetto.

Un discorso a parte meritano gli estratti di frutta e verdura: freschi, fatti al momento, blend di vegetali e frutta, gustosi e salutari. Realizzati con estrattore a freddo per mantenere inalterate le proprietà organolettiche degli ingredienti. Deamadre ha un costo anche molto accessibile (dai 5 euro per un estratto agli 8 euro per un tris di polpette), si mangia sul posto, si porta a casa o si ordina in ufficio per la pausa pranzo (con Just Eat e Uber Eats). Ed è anche una bella idea per un catering innovativo, sostenibile e healthy.

Visited 3 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi