Scritto da 17:08 Non solo vino

Marinara e Cantina Alabastra da Concettina ai Tre Santi

Non poteva essere un vino qualunque, o una falanghina della annata, quella in grado di accompagnare la Marinara di Ciro Oliva per Wine&Thecity.

“Ho pensato a un vino che la avvolgesse, che le tenesse testa e le offrisse la sua morbidezza e personalità” racconta Lucia Pintore.  Gran degustatrice, oltre che vigneron, Lucia, titolare di Alabastra con il marito Angelo Valentino, enologo di razza, tira fuori dalla cantina di Cesinali, per la serata che al Rione Sanità ha visto Concettina ai tre Santi aprire per la prima volta le sue porte per la manifestazione, Agata. Prodotta solo nelle migliori annate, questa Falaghina, millesimo 2017, di struttura ed eleganza superiore, dice di sé già molto dal colore oro brillante che la caratterizza. Una annata  decisamente calda, che questa bottiglia ha incorporato come propellente per durare nel tempo: acida al punto giusto e carica di sole e profumi.

Il classico bicchiere per coloro, esigenti e avvezzi al vino, che prediligono i bianchi e che sono curiosi di apprezzarli a distanza di anni dalla vendemmia. Dal suo canto, Oliva ha proposto una Marinara reloaded, ovvero rinnovata. Ricetta tradizionalissima, la Marinara ha un seguito di fedelissimi esigenti e di puristi. ‘Essendo tutta incentrata su impasto, pomodoro e olio è necessario che questi ingredienti siano top. Ed infatti noi li abbiamo di recente fatti oggetto di una ulteriore ricerca e selezione.   Aggiungiamo aglio della valle dell’Ufita, irpino, e origano messo al momento al tavolo, per dare al nostro ospite quella avvolgente sensazione mediterranea che dà questo meraviglioso aroma’ racconta Ciro Oliva che ha ideato questo aperitivo in giardino, nella pizzeria dove è cresciuto, con la giornalista enogastronomica Monica Piscitelli.

A breve Oliva raddoppia con la famiglia il suo impegno, aprendo a Capri, ad un passo dalla leggendaria Piazzetta, il suo secondo locale. Ed anche qui, accanto alle specialità che hanno fatto grande la Casa Madre, con un menù che privilegia il rapporto stretto e fiduciario tra cliente e addetto al servizio, ci sarà il dispiegamento di bottiglie selezionate dall’head sommelier Emanuele Labagnara, in forze, con il collega Raffaele Sullo, da Concettina ai Tre Santi nel cuore di Napoli. Campania, grandi regioni da vino d’ Italia, incursioni in Francia e tante curiosità anche a Capri “per soddisfare sempre i clienti più curiosi, che scelgono Concettina ai tre Santi anche perché conoscono il lavoro che facciamo per portare nel bicchiere, affianco alle nostre preparazioni, altre grandi emozioni” racconta Labagnara. 

Visited 58 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi