Scritto da 13:03 Non solo vino

Peppe Guida alla guida di Pescaria

Lo chef stellato di Vico Equense guida il nuovo board di cucina del celebre format di “fast food” di pesce.

Dalle colline verdi della Penisola Sorrentina al mare blu di Polignano: arriva nelle cucine di Pescaria lo chef Peppe Guida, stella Michelin dell’Antica Osteria Nonna Rosa, icona indiscussa in Campania. È una svolta decisiva per il noto brand di fast food di pesce nato proprio a Polignano e con otto punti vendita in Italia. Peppe Guida sarà a capo di un team di cucina affiatato che vede in campo anche Maria Cicorella e Michele Spadaro.

<<Per la prima volta tre chef importanti compongono il board di un format veloce con ambizioni globali di crescita ed espansione. Siamo entusiasti di vedere come le loro visioni culinarie si fonderanno con la nostra missione di offrire una cucina di mare semplice, essenziale e sostenibile>>, ha commentato Domingo Iudice, chairman e co-founder di Pescaria.

Tre nomi del Sud, dalla Campania, dalla Sicilia e dalla Puglia, per raccontare la cucina del mare nostrum in una formula smart e fast.

Domani, 26 giugno, la presentazione ufficiale a Polignano a Mare con una grande festa di sapori e colori e il primo panino speciale firmato Peppe Guida: una sintesi di orto e mare, proprio come la cucina di Peppe, “mani nella terra e occhi rivolti al mare”. Ecco allora pomodoro condito, misticanza con maionese e olio al cappero, gamberone e capocollo, omaggio, quest’ultimo, al grande patrimonio gastronomico della Puglia. Due territori a confronto, due mondi di saperi e sapori. Essenziale e identitario. 

Si parte così, ma il nuovo team di cucina è destinato a rivoluzionare l’offerta gastronomica di Pescaria, anche nel segno della sostenibilità. Peppe Guida interpreta da sempre la materia prima più semplice e povera in piatti di alta cucina, combinando gusto, estetica e cultura del recupero. Maria Cicorella, ex chef del Ristorante Pashà (una stella Michelin), celebra le radici pugliesi con piglio curioso e talvolta insolito, ma pur sempre nel solco della tradizione. Michele Spadaro è invece originario di Modica, classe 1998, si è da poco aggiudicato il titolo di Emergente Chef 2024 (prima volta per uno del Sud Italia) con un menù sorprendente che ha celebrato l’essenza dei territori pugliesi e siciliani.

Con il nuovo board di cucina Pescaria guarda lontano: sono otto i punti vendita oggi operativi in tutta Italia (Polignano, Trani, due a Milano, Bologna, Torino, Roma, Verona) e due nuove aperture sono in arrivo. Intanto, a fine 2023, l’agenzia di marketing Brainpull, già co-fondatrice del progetto, è diventata interamente proprietaria di Pescaria con l’obiettivo di managerializzare il business e l’azienda. Il nuovo board è composto da Domingo Iudice e Claudio Matarrese, co-fondatori di Brainpull, azienda di consulenza e servizi marketing che ha segnato la storia del marketing enogastronomico italiano, e Leonardo Volpicella, nuovo Amministratore Delegato di Pescaria.

Il brand che ha fatto la sua fortuna con il buon panino di pesce continua a crescere mantenendo saldi i propri valori di sostenibilità, qualità e artigianalità a cui ora si aggiungono l’ingegnerizzazione dei processi e la formazione con la nascita dell’Accademia Pescaria.

Visited 285 times, 1 visit(s) today
Condividi

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti e inviti agli eventi sul mondo del Vino
Close Search Window
Chiudi